Albicocca: 5 curiositĂ  che non sapevi…🍑

Albicocca: 5 curiositĂ  che non sapevi…🍑

Bella e buona… Oggi parliamo di un frutto estivo per eccellenza: l’albicocca. Tutti ne conoscono il sapore, ma quanto ne sappiamo su questo gustosissimo frutto? Vediamo qualche curiositĂ !😉

fruit-3335938__480

 

  1. Anche se originari della Cina, fu Alessandro Magno a scoprire la bontĂ  di questi frutti in Armenia, tanto che il nocciolo delle albicocche viene ancora chiamato “armellina” in alcuni dialetti del Nord-Italia. Ma il merito della sua coltivazione nel Mediterraneo va ai romani prima ed agli arabi in seguito.alexander-the-great-855716__480
  2. Le donne cinesi mangiavano le albicocche per favorire la fertilitĂ ; sorprendentemente la ricerca scientifica ha poi scoperto che contengono sostanze che influenzano positivamente gli ormoni sessuali femminili!beautiful-young-1434863__480
  3. Le albicocche aiutano in caso di anemia o stanchezza nei cambi di stagione; contengono infatti una buona quantitĂ  di ferro, reso biodisponibile dalla presenza di vitamina C… tutto in uno! Grazie al calcio, al magnesio ed al potassio poi, aiutano a reintegrare i sali minerali dopo un’attivitĂ  sportiva.jogging-2343558__480
  4. Fanno bene alla pelle: non solo per sfoggiare una bella abbronzatura in estate grazie al betacarotene, ma l’olio di nocciolo di albicocca è molto utile per lenire dermatiti ed eczemi, oltre che per contrastare le smagliature.soap-2333391__480
  5. In Inghilterra le albicocche vengono utilizzate anche per produrre un vino dolce da dessert, l’ “apricot wine” ed un superalcolico detto “apricot brandy” prodotto dalla fermentazione del frutto col suo nocciolo in alcool.Liqueur Bottle Drink Melk Abbey Apricot Alcohol

Insomma dei frutti buonissimi e versatili! Non dimentichiamo anche il loro basso indice gliecemico, che ci aiuta a mantenere bassi i livelli di insulina, che insieme alle sole 28 kcal per 100 g ne fa uno spuntino eccellente! Oltre che il loro apporto nel diminuire il colesterolo cattivo, l’azione benefica sulla visione notturna e sul transito intestinale grazie alla fibra alimentare. Il loro sapore dolce ed acidulo continua a conquistarci da secoli… E voi, quante albicocche concederete alla vostra salute?