Prosciutto crudo

È il salume italiano più famoso nel mondo! Ed anche il più antico… Le prime tracce infatti risalgono addirittura al V-VI secolo a.C. al tempo degli Etruschi, che usavano essiccare le carni di maiale, per avere una fonte energetica sempre disponibile. Con il passare degli anni questa preparazione prende piede anche presso gli antichi romani, come cibo preferito per i soldati: semplice da trasportare e mangiare e non deperibile.

Il nome di questo salume deriva proprio dal nome del taglio utilizzato, il quarto posteriore, detto appunto “prosciutto“. Ne esistono due importanti varietà conosciute oltralpe: il Prosciutto di Parma, privato della zampa e parte dello stinco, ed il Prosciutto di San Daniele, che si presenta intero, entrambi a marchio DOP.

Ne esistono poi molte altre varietà, alcune anche recenti come il Prosciutto di suino nero dei Nebrodi siciliano.

Ed infine come non citare l’antipasto italiano per eccellenza? L’intramontabile Prosciutto & Melone 🍗🍈😉