Ricetta: “Light Norma”

La pasta alla norma è sicuramente uno dei piatti più conosciuti ed amati della cucina siciliana; oggi vedremo come contenere le calorie e farne una versione più leggera, direi più giornaliera, che potremo mangiare spesso senza sensi di colpa.

L’origine di questo piatto risale alla prima metà del 1800, quando il noto commediografo catanese, Nino Martoglio, assaggiando questo piatto esclamò: “Chista è ‘na vera Norma!”, riferendosi all’opera lirica del noto e amato compositore Vincenzo Bellini e paragonando la bontà della pasta al successo ottenuto dall’opera. Da allora questo piatto ne ha fatta di strada, presente in molte varianti sulla tavola dei siciliani e non solo, essendo infatti uno dei piatti isolani più amati in tutta Italia e dai turisti che visitano la nostra isola.

Ma veniamo a questa versione light, in cui faremo a meno della frittura, e vediamo gli ingredienti per 4 pesrone:

  • 320 g di spaghetti integrali
  • 2 melanzane
  • 1 bottiglia di passata di pomodoro
  • Ricotta salata
  • Olio EVO
  • Aglio
  • Basilico
  • Sale q.b.

Cominciamo preparando le melanzane arrosto. Anziché arrostirle in padella, risparmieremo tempo e manterremo la polpa delle melanzane bella morbida, optando per una cottura al forno. Stendiamo a strati le melanzane tagliate a fettine di medio spessore, su una teglia bassa e larga appena unta d’olio EVO, cospargiamole di ricotta salata grattugiata, vi assicuro che da sole sono già un contorno gustosissimo! Io le preparo almeno una volta a settimana o con la ricotta o con del parmigiano grattugiato ed origano.

IMG_7660
Con la ricotta salata
IMG_7471
Con il parmiggiano reggiano ed origano

Nel frattempo prepariamo della salsa di pomodoro, ma senza soffritto: cuoceremo la passata di pomodoro, l’olio d’oliva, uno spicchio d’aglio ed il basilico direttamente insieme in pentola. Quando la salsa sarà pronta e le melanzane sfornate, potremo preparare la pasta; visto che parliamo di una versione light della pasta alla norma, utilizzeremo della pasta integrale, che non ha molte calorie meno rispetto la pasta comune, ma ha un indice glicemico più basso, ed è ricca di proteine e fibre. Anche se la ricetta antica prevede dei maccheroni, io ho preparato degli spaghetti integrali Poiatti, che a differenza di altre paste integrali, cuociono velocemente

IMG-20181117-WA0001

pasta integrale

Una volta cotti, potremo unirli alla salsa di pomodoro, e come da tradizione porre sopra la pasta le fette di melanzana intere, che andranno poi tagliate sullo stesso piatto. Un’ultima spolverata di ricotta salata e buon pranzo, anzi buona norma!🍝

icons8-melanzana-64

IMG_7664

IMG_7677

10 pensieri riguardo “Ricetta: “Light Norma”

    1. rosalbataibi di Sole di Sicilia 21 aprile 2019 — 22:35

      Facci sapere, è un piatto che si può mangiare tutti i giorni senza troppi sensi di colpa!😉

      Mi piace

  1. Buona .anche io la faccio , da noi in Sicilia è molto apprezzata. Brava

    Piace a 1 persona

    1. rosalbataibi di Sole di Sicilia 18 novembre 2018 — 11:30

      Si è uno dei nostri cavalli di battaglia in Sicilia! Grazie!

      Mi piace

  2. Una “Norma scomposta” e più leggera… fedele negli ingredienti e ottima alternativa per gli amanti di questo piatto come me. p.s. anche l’utilizzo della ricotta infornata se di qualità è un’ottima variante.

    Piace a 1 persona

    1. rosalbataibi di Sole di Sicilia 17 novembre 2018 — 17:15

      Grazie dell’apprezzamento! A dire la verità di solito uso quella normale perché ha un gusto più delicato, ma oggi ho utilizzato proprio quella a forno!

      Piace a 1 persona

  3. Ha un aspetto moooolto invitante…Gustosa veramente…Nemo&Nancy di NemoInCucina!!!

    Piace a 2 people

    1. rosalbataibi di Sole di Sicilia 17 novembre 2018 — 14:32

      Grazie ragazzi! E soprattutto è sana, certo ogni tanto una frittura ci vuole…😉

      Piace a 1 persona

      1. Assolutamente si almeno 1 volta al mese la frittura serve a mandare un attimo in estasi le papille gustative…😋😉 Nemo&Nancy di NemoInCucina!!!

        Piace a 1 persona

      2. rosalbataibi di Sole di Sicilia 17 novembre 2018 — 14:36

        Condivido! 😊

        Piace a 1 persona

Rispondi a Chiavari Emozioni tra Caruggi e Portici Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close